+39 0444 042110 info@studiocru.it

Cala il sipario su un’altra Anteprima Amarone, l’evento del Consorzio Valpolicella che ha portato al Palazzo della Gran Guardia a Verona 78 aziende e altrettanti amaroni dell’annata 2013.

Novità di quest’anno l’apertura del lunedì per gli operatori e la giornata del sabato interamente dedicata alla stampa.
Formula promossa dagli stessi espositori, visibilmente soddisfatti già dal primo giorno. Il bilancio che ne trae Olga Bussinello, direttore del Consorzio, nel comunicato stampa conclusivo:

“Continua ad aumentare il numero delle aziende partecipanti a questa vetrina che offre in degustazione ai visitatori, accanto alla 2013 che entra in commercio, anche annate precedenti selezionate dai produttori. La curiosità verso il Grande Rosso veronese è crescente e la formula permette a chi partecipa di conoscerne le differenti espressioni attraverso il racconto di aziende blasonate, ormai conosciute in tutto il mondo, ma anche di nuove realtà produttive che incuriosiscono con le loro produzioni di nicchia”.
Circa 2.800 le presenze fra operatori, stampa e appassionati. L’evento ha visto la partecipazione di 235 giornalisti con una massiccia presenza estera, (16 i Paesi di provenienza: Australia Austria, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, Kazakistan, Olanda, Polonia, Russia, Spagna, Stati Uniti e Svizzera), oltre a delegazioni AIS, FISAR e ONAV.
Preponderante nella giornata di domenica dedicata ai winelover – per un totale di 2.000 ingressi a pagamento – la presenza di giovani under 30 tra cui molte donne. Per la prima volta la manifestazione è stata prolungata al lunedì per gli operatori (300 presenze): i produttori si sono detti molto soddisfatti della novità.
L’appuntamento è per il 2018, nell’anno in cui si festeggerà il cinquantesimo anniversario dal riconoscimento della Denominazione di Origine Valpolicella.

Scrivici
Loading...