+39 0444 042110 info@studiocru.it
UNIONBIRRAI: IL PORTALE DEDICATO AL MARCHIO SI RINNOVA IN TEMPO DI COVID-19

UNIONBIRRAI: IL PORTALE DEDICATO AL MARCHIO SI RINNOVA IN TEMPO DI COVID-19

IndipendenteArtigianale.it riunisce oltre 200 birrifici col Marchio che tutela i produttori artigianali italiani. Da oggi anche i pub potranno iscriversi al portale

IndipendenteArtigianale.it, il portale dedicato ai birrifici italiani che possono fregiarsi dell’omonimo Marchio, cresce e si evolve al passo con i tempi per stare accanto ai piccoli produttori artigianali e, ora, anche ai locali che trattano le loro birre.
Il Marchio Indipendente Artigianale, che il pubblico ha imparato a conoscere nei mesi scorsi ed è sempre più diffuso sul territorio nazionale, consente di identificare in modo univoco gli autentici birrifici artigianali indipendenti, con la garanzia dell’associazione di categoria Unionbirrai.
Recentemente il portale dedicato al Marchio, che presenta già oltre 220 realtà, si è arricchito di funzionalità che consentono di individuare rapidamente quei birrifici che in tempo di Covid-19 si sono organizzati per effettuare consegne a domicilio e spedizioni in tutta Italia, con la possibilità di ricercarli per provincia o per modalità di delivery.
Non solo: con l’avvio della fase 2 e la conseguente riapertura di molti locali che trattano birra artigianale – i pub in primis, ma anche ristoranti, pizzerie, beershop – il portale è stato implementato per consentire anche ai locali di segnalare le opzioni di consegna a domicilio e disponibilità per l’asporto.
L’iscrizione dei locali prevede il possesso di due semplici requisiti: trattare in modo continuativo almeno 3 birrifici artigianali in possesso del Marchio Indipendente Artigianale e non avere birre industriali tra le altre proposte. Se il locale iscritto è associato Unionbirrai, viene valorizzato con il bollino Premium.
“I numeri dei birrifici associati che richiedono e ottengono il marchio cresce di giorno in giorno – spiega Vittorio Ferraris, Presidente Unionbirrai – È un segnale forte da parte di un settore che, pur tra tante difficoltà sia oggettive che contingenti, non smette di adoperarsi per crescere e affermare la sua autenticità. Grazie al marchio i nostri valori di indipendenza e artigianalità sono oggi riconoscibili da parte dei consumatori e il portale ufficiale è indispensabile nel consolidare questo legame con i nostri appassionati, che potranno individuare più facilmente i birrifici e i pub di qualità”.
Il portale dedicato alla birra artigianale italiana è disponibile al sito www.indipendenteartigianale.it, dove è possibile trovare anche tutte le informazioni di iscrizione.

I SOTTACETI DI MORGAN: TRE NUOVE RICETTE PER CHI AMA I SAPORI FORTI

I SOTTACETI DI MORGAN: TRE NUOVE RICETTE PER CHI AMA I SAPORI FORTI

Comune denominatore de L’Essenziale Sotto AcetoL’Aromatico in olio e Le Cipolline in rosa la presenza dell’aceto e dell’acqua di mare

Nasce la nuova linea I Sottaceti de La Giardiniera di Morgan, tre ricette verticali create per chi ama i gusti netti ed è alla ricerca di un sapore schietto e pungente. Tre prodotti accomunati dalla presenza decisa dell’aceto, non mitigata dalla combinazione con lo zucchero, e dalla sostituzione del sale con l’acqua di mare purificata ad uso alimentare, ricca di preziosi sali minerali e povera di sodio. I Sottaceti sono composti da L’Essenziale Sotto Aceto, da L’Aromatico in olio e dalle Cipolline in Rosa.
“Sono tre ricette – spiega Morgan Pasqual, titolare de La Giardiniera di Morgan – fortemente volute da me e da mia moglie Luciana. Tre prodotti creati per chi ama i sapori decisi e senza mediazioni. Con I Sottaceti abbiamo voluto metterci di nuovo alla prova e soddisfare le richieste dei consumatori che già ci apprezzano per le Giardiniere, ma che allo stesso tempo sono alla ricerca di un non agrodolce. In più l’acqua di mare bilancia e dona personalità, permettendoci di giocare con il gusto e di dare alla verdura mille sfumature diverse”.
L’Essenziale Sotto Aceto racchiude in vaso carote, peperoni rossi, peperoni gialli, finocchi, cipolline, foglie di cappero immerse nell’acqua di mare, nell’aceto di mele e nel succo d’uva concentrato. Da assaggiare con salumi di maiale con grasso, carni bollite, cotechini e salumi cotti, oppure con sardine, acciughe e sgombri conservati o freschi.
L’Aromatico in olio è invece composto da carote, peperoni rossi, peperoni gialli, finocchi, sedano, sedano rapa, acqua di mare, succo d’uva concentrato, Aceto Balsamico di Modena IGP Giuseppe Giusti, olio extravergine di oliva, olio di semi di girasole. Questa ricetta ricca e opulenta si accompagna perfettamente a salumi, carni bollite, acciughe e sgombro conservato.
Le Cipolline in rosa, assieme all’aceto di mele e all’aceto di frutti di bosco, danno vita a sapori nuovi e curiosi. Si possono gustare da sole per un aperitivo, ma sono ottime anche per arricchire un’insalata. Perfette in compagnia di carni bianche, bollite o arrosto, di grigliate di carni di maiale, di tonno fresco o di formaggi erborinati. Inoltre, per ogni confezione di Cipolline venduta, parte dell’incasso sarà destinato al sostegno della Fondazione Veronesi e del suo progetto Pink is Good, dedicato alla prevenzione e allo studio del tumore a seno, utero e ovaie.

RICONOSCIUTO IL PASSAPORTO AMBIENTALE AL MERLOT KHORUS DI MACULAN

RICONOSCIUTO IL PASSAPORTO AMBIENTALE AL MERLOT KHORUS DI MACULAN

Conclusa con successo la verifica di CSQA Certificazioni nell’ambito del progetto dell’Università di Padova. Maculan tra i partecipanti col Rosso Veneto IGT da uve resistenti

Maculan ha superato la verifica di terza parte sugli studi dei prodotti a ridotto impatto ambientale in seno al progetto europeo Passaporto Ambientale per i prodotti agroalimentari della Montagna Vicentina dell’Università di Padova. L’Azienda Agricola di Breganze ha partecipato con il vino Rosso Veneto IGT da uve Merlot Khorus, clone di vitigno PIWI selezionato dai Vivai Cooperativi Rauscedo per la sua resistenza alle principali avversità della vite, quali peronospora e oidio. Tali caratteristiche della pianta consentono di effettuare solamente due trattamenti nell’intera stagione produttiva, a differenza dei dieci da eseguire con i sistemici e dei diciotto necessari con il biologico. Ne conseguono un ridotto impiego di carburante, di risorse idriche e minori emissioni. Una volta raccolte, le uve vengono vinificate secondo le migliori tecniche enologiche attuali, portando nel bicchiere le caratteristiche della specifica varietà Merlot da cui derivano.
“Abbiamo colto la proposta dell’Università di Padova con l’obiettivo di migliorare l’impronta ambientale rimanendo fedeli alla nostra filosofia e qualità produttiva – afferma Maria Vittoria Maculan, enologo – Attraverso il percorso di studio abbiamo verificato come la coltivazione e la gestione dei vigneti fossero due voci sulle quali lavorare sfruttando le peculiarità dei PIWI. Inoltre in tutti i nostri vigneti abbiamo eliminato l’uso di diserbanti grazie allo sfalcio manuale. Oltre alle pratiche certificate da CSQA, abbiamo deciso di commercializzare i vini da uve resistenti in bottiglie più leggere, dotate di tappi e capsule maggiormente riciclabili, per un ulteriore passo a favore dell’ambiente”.
Maculan è una delle sette aziende della Montagna Vicentina ad aver aderito all’iniziativa Passaporto Ambientale, insieme a Rigoni di Asiago, Gruppo Bianchi fattoria biologica, Caseificio Pennar Asiago, Azienda Agricola Colline di Marostica, Latteria di Soligo e Lunardon Michele. Le realtà imprenditoriali hanno ideato e realizzato 7 nuovi prodotti a ridotto impatto ambientale il cui studio è stato sottoposto con successo a una rigorosa verifica da parte dell’ente CSQA Certificazioni, secondo gli standard internazionali ISO 14040-44 per la valutazione del ciclo di vita, e riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
Il Passaporto Ambientale ha l’obiettivo di favorire la progettazione e la commercializzazione di nuovi prodotti agroalimentari più rispettosi dell’ambiente. Il progetto pilota è stato ideato dal Centro Studi Qualità Ambiente (CESQA) del Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII) dell’Università di Padova ed è finanziato con i fondi del Programma di Sviluppo Locale del GAL Montagna Vicentina.

GLOBETROTTER 4 FRIENDS:  IL PARTERRE DI OSPITI DELLA MARATONA GOURMET

GLOBETROTTER 4 FRIENDS: IL PARTERRE DI OSPITI DELLA MARATONA GOURMET

Vignaioli, ristoratori, chef, giornalisti, speaker radiofonici e sociologi: ecco i protagonisti della maratona del gusto di Adua Villa, in programma sabato 23 e domenica 24 maggio

È iniziato il conto alla rovescia per Globetrotter 4 Friends, la due giorni no-stop firmata Globetrotter Gourmet e condotta da Adua Villa, prevista per sabato 23 e domenica 24 maggio 2020 dalle 11.00 alle 21.00.
La giornalista e imprenditrice digitale dialogherà con alcuni protagonisti del settore enogastronomico e dell’accoglienza italiani attraverso 4 format tematici, esplorando il Paese sotto il profilo economico, sociale e della comunicazione.

Per la rubrica Retro Etichetta, in una versione rivista ad hoc per Globetrotter 4 Friends, Adua Villa racconterà in 15 minuti il backstage dei produttori di vino e non solo. Interverranno lo Chef de Caves Ruinart Frédéric Panaïotis, Angela Maculan dell’Azienda vitivinicola Maculan, il Brand Ambassador Santa Margherita Vini Alberto Ugolini e altri protagonisti del mondo vino.
Digital Label, invece, è un vero e proprio gioco tra vignaiolo e consumatore. Il cliente assaggerà un’etichetta e la descriverà secondo il personale punto di vista, all’oscuro del fatto che il produttore sia in ascolto. A sfidarsi con il pubblico saranno l’Azienda Dievole, Le Morette, Cantina Tollo, Cantina Roccafiore e Cantina Rosa del Golfo.
Vicini di casa è il format che invita al viaggio fuori porta, perché l’Italia è una certezza in quanto a storia, bellezze paesaggistiche e curiosità che aspettano dietro l’angolo. In particolare si andrà alla ricerca delle realtà che in questo periodo si stanno reinventando e riorganizzando in vista delle vacanze estive. A dare consigli di viaggio e gusto ci saranno numerosi attori dell’enoturismo come il Direttore del Consorzio Soave Aldo Lorenzoni, il Direttore del Consorzio Prosecco DOC Luca Giavi, il presidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella Andrea Sartori, il Direttore dell’Enoteca Regionale Emilia Romagna Ambrogio Manzi, Shizuko e Rachele di tenuta Bulichella.
Infine, per la rubrica Si starà meglio quando si starà meglio, Adua Villa e i suoi ospiti immagineranno insieme un mondo sostenibile, smart e identitario, dando voce ad alcuni settori che in questo momento vivono le maggiori difficoltà economiche e umane. Parteciperanno al dibattito l’Assessore al Turismo della Regione Veneto Federico Caner, lo speaker radiofonico di Decanter e presentatore Tinto, l’Amministratore Delegato di Amorim Cork Italia Carlos Santos, il Coordinatore digital di Radio Deejay Francesco Quarna e molti altri.
Il ricco parterre di partecipanti conterà in totale quasi 70 presenze, tra cui il critico gastronomico Marco Colognese, il presidente di Kratesis Roberto Arditti, l’azienda Lamole di Lamole, il presidente Assovini Sicilia Alessio Planeta, il presidente del Consorzio vini Doc Sicilia Antonio Rallo, la conduttrice e autrice di programmi enogastronomici Francesca Romana Barberini, il giornalista Sky TG24 Paolo Fratter, il giornalista Radio24 Carlo Genta e altre illustri firme.

Globetrotter 4 Friends ha l’obiettivo di realizzare un dipinto collettivo in termini di storie e novità produttive, sfide da affrontare e opportunità per il futuro dell’Italia in ripartenza, il tutto secondo una cifra stilistica competente, giocosa e non convenzionale. In linea con questo approccio, la decisione di sostenere il progetto Vino vs Virus del blogger Raffaele Cumani. Si tratta di un ciclo d’incontri didattici e coinvolgenti per approfondire diversi argomenti enologici. Nelle serate di sabato e domenica, in coda alla giornata di maratona Globetrotter 4 Friends, saranno quindi trasmessi due incontri, uno dedicato ai vini rosati e un altro al Nebbiolo. I partecipanti, massimo 20, sono dotati di una bottiglia “a tema” e assaggiano ognuno il proprio vino, guidati da esperti e con la possibilità di discuterne insieme. Il ricavato è devoluto al progetto #viciniaibambini di Mission Bambini, per contribuire a potenziare la strumentazione informatica durante l’emergenza e garantire ai bambini più vulnerabili il diritto all’istruzione. Tutti i dettagli sono disponibili sulla pagina Facebook.com/VinoVsVirus

La due giorni no-stop Globetrotter 4 Friends sarà trasmessa sulla web TV di Globetrotter Gourmet, ufficialmente inaugurata con la maratona, e sui canali social di Adua Villa.
Appuntamento a sabato 23 maggio dalle ore 11.00 sui seguenti canali:
IgTV: www.instagram.com/globetrottergourmet/
Pagina Facebook Globetrotter 4 Friends: bit.ly/3cm9Czf
Pagina Facebook Adua Villa: www.facebook.com/aduavillaofficial
YouTube: www.youtube.com/channel/UCAI-OzvutzMTu58AimIsLWQ/featured

GlobetrotterTV: tv.globetrottergourmet.it/

SOLIDARIETÀ IN VIGNA A LE MORETTE: DALLA CASSA INTEGRAZIONE ALLA CANTINA

SOLIDARIETÀ IN VIGNA A LE MORETTE: DALLA CASSA INTEGRAZIONE ALLA CANTINA

Per far fronte alla carenza di manodopera stagionale, l’azienda ha coinvolto nelle operazioni in vigneto una squadra di autisti di Peschiera Viaggi rimasta senza lavoro 

Nasce dalla necessità di non fermarsi e di trovare una soluzione alla mancanza di manodopera l’incontro tra l’azienda agricola Le Morette di Peschiera del Garda (VR) e la società di noleggio autobus e pullman Peschiera Viaggi. Il titolare Marco Cussolotto e la sua squadra di quindici autisti lavoreranno in questa stagione nelle vigne dell’azienda guidata da Fabio e Paolo Zenato. Rimasti senza lavoro a causa del Covid-19, dopo aver fatto ricorso alla cassa integrazione, a partire da maggio i dipendenti di Peschiera Viaggi hanno deciso di dare una mano nei lavori in vigneto. Dopo un breve periodo di formazione, sotto la guida di Paolo Zenato, gli autisti si occupano ora della spollonatura e della gestione della chioma del vigneto, operazioni fondamentali nella viticoltura moderna di qualità. Una collaborazione importante che consente anche di affrontare la carenza di manodopera stagionale che sta colpendo il settore agricolo e che, in caso di necessità, sarà rinnovata fino al periodo della vendemmia.
“È un gesto di solidarietà nato spontaneamente dopo un incontro con Marco Cussolotto – racconta Fabio Zenato – Loro avevano bisogno di lavorare e noi di un aiuto in vigneto, visto che le persone impiegate di solito in questo momento non si trovano in Italia. La carenza di manodopera stagionale sta colpendo tutto il comparto agricolo. Abbiamo affrontato questo problema unendo le forze e facendo lavoro di squadra”.

UNIONBIRRAI: GIÀ SOLD OUT IL PRIMO CORSO DI DEGUSTAZIONE ONLINE

UNIONBIRRAI: GIÀ SOLD OUT IL PRIMO CORSO DI DEGUSTAZIONE ONLINE

È il primo percorso formativo in Italia in modalità webinar e dedicato alla birra, con il kit di degustazione consegnato direttamente a casa. Previsti nuovi corsi nei prossimi mesi

Esauriti in poche ore i posti per il primo Corso in Italia di degustazione birra interamente online organizzato da UnionbirraiGiovedì 21 maggio 2020 è in programma la lezione di prova sulla neonata piattaforma di apprendimento UB Academy. A questa seguirà il corso vero e proprio con dieci lezioni in modalità webinar dedicate al mondo brassicolo e all’assaggio della birra.
Il kit di 40 bottigliebicchieri mini Teku marchiati UB e materiali didattici necessari saranno consegnati direttamente a casa a tutti gli iscritti.
“La formazione online tramite UB Academy è iniziata nel mese di aprile con corsi di aggiornamento dedicati ai soci e approfondimenti per i corsisti del primo semestre, che hanno visto rinviare le lezioni a causa dell’emergenza sanitaria – spiega Simone Monetti, Segretario Nazionale di Unionbirrai – Abbiamo quindi pensato di trasformare questo momento difficile in un’opportunità per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo brassicolo, proponendo un’offerta didattica completamente nuova nel panorama italiano e, visto il successo riscontrato, stiamo già pensando a nuovi corsi online per i prossimi mesi.”
La modalità webinar consentirà agli iscritti di partecipare alle video lezioni come si trovassero in aula, con la possibilità di chiedere informazioni e interagire con i docenti Unionbirrai.
Le lezioni avranno orario serale a partire dalle 21.00 e saranno divise in due moduli. La prima parte del corso tratterà della storia della birra, delle materie prime e della produzione, oltre che del ruolo di Unionbirrai nel panorama brassicolo italiano. Il secondo modulo si concentrerà invece sulla geografia della birra, sull’assaggio e sul servizio, per concludersi con una serata dedicata all’abbinamento con il cibo.
Tutte le informazioni sui corsi di degustazione Unionbirrai sono disponibili al sito www.unionbirrai.it

RADICI DEL SUD: SLITTA A NOVEMBRE L’EVENTO DEI VINI E DEGLI OLI DEL MERIDIONE

RADICI DEL SUD: SLITTA A NOVEMBRE L’EVENTO DEI VINI E DEGLI OLI DEL MERIDIONE

La 15esima edizione della manifestazione è stata posticipata al 18-23 novembre 2020. Il programma rimane al momento confermato, ampliato il parterre degli ospiti stranieri

Slitta a novembre Radici del Sud, l’evento che ha come protagonisti oli e vini del Sud Italia. Inizialmente prevista dal 10 al 15 giugno, la manifestazione è stata riprogrammata dal 18 al 23 novembre 2020 sempre al Castello di Sannicandro di Bari (BA).
“Lo sviluppo dell’emergenza sanitaria in atto – spiega Nicola Campanile, organizzatore di Radici del Sud – ci ha portato alla decisione di posticipare la quindicesima edizione della manifestazione inizialmente prevista per giugno. Il nostro primo pensiero è quello di tutelare tutte le persone che si stanno impegnando nell’organizzazione di Radici del Sud e di garantire al contempo una manifestazione ricca e coinvolgente a tutti i partecipanti. Auspicando che per il mese di novembre l’emergenza rientri, ci riserviamo la possibilità di rimodulare le nostre attività attenendoci a eventuali variazioni imposte dalle autorità, al fine di assicurare il miglior svolgimento possibile dell’evento.”
Gli organizzatori della manifestazione fanno sapere che stanno lavorando per incrementare il parterre degli ospiti stranieri, mentre hanno già confermato la loro presenza la maggior parte dei giornalisti e importatori nazionali e internazionali originariamente coinvolti.
Il programma di Radici del Sud rimane al momento sostanzialmente invariato e prevede i tour di approfondimento sui vitigni autoctoni per gli ospiti internazionali, gli incontri B2B per importatori e buyer e il concorso con vini del Meridione riservato alla stampa e ai tecnici del mondo enologico. Per il 23 novembre è previsto il Salone dei Vini e degli Oli del Sud Italia: i banchi d’assaggio aperti al pubblico, se l’emergenza sanitaria sarà rientrata, chiuderanno come ogni anno la manifestazione.

FIVI SCRIVE AI MINISTRI BELLANOVA E GUALTIERI: SUBITO INTERVENTI FISCALI A FAVORE DEI VIGNAIOLI E DELLA RISTORAZIONE

FIVI SCRIVE AI MINISTRI BELLANOVA E GUALTIERI: SUBITO INTERVENTI FISCALI A FAVORE DEI VIGNAIOLI E DELLA RISTORAZIONE

Le proposte della Federazione: IVA agevolata sul vino al 10%, emissione della fattura solo al momento dell’incasso e posticipo versamento IVA delle fatture già emesse

FIVI, Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, scrive a Teresa Bellanova, Ministro delle Politiche Agricole, e a Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia e delle Finanze, affinché intervengano per sostenere il settore vitivinicolo e il settore Horeca fortemente provati dalla situazione di emergenza legata al Covid-19. Sono principalmente tre le azioni che i Vignaioli chiedono: IVA agevolata sul vino al 10%, IVA relativa alle cessioni di vino diventi esigibile al momento dell’incasso della fattura e sospensione del versamento dell’IVA relativa alle fatture già emesse da marzo.
Il primo comma dell’articolo 6 del DPR 633/72 prevede infatti che le cessioni di beni mobili si considerano effettuate nel momento della loro consegna o spedizione. Alla luce della situazione che ha portato alla sospensione di tutte le attività di somministrazione, tenuto conto che la loro ripresa ed il loro ritorno a livelli economici pre-pandemia saranno incerti, difficoltosi e lunghi, la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti ha chiesto ai Ministri che, fino al 31/12/2023, l’IVA relativa alle vendite di vino all’Horeca sia esigibile solo al momento dell’incasso delle fatture e non al momento della consegna o della spedizione. La richiesta, quindi, è che anche la fattura sia emessa solo dopo aver incassato il corrispettivo dovuto.
Per le vendite già effettuate, da marzo in avanti, e per le quali è già stata emessa la relativa fattura di vendita, la FIVI richiede che l’IVA sia considerata “in sospeso” (come avviene per le cessione alla Pubblica Amministrazione) e che diventi esigibile soltanto all’atto dell’incasso della stessa precedentemente emessa.
Inoltre FIVI per favorire l’acquisto di vino e per sostenere il settore vitivinicolo, ha chiesto anche che, fino ad almeno il 31/12/2023, l’aliquota IVA non sia quella ordinaria del 22%, ma quella agevolata del 10%.

GLOBETROTTER 4 FRIENDS: DUE GIORNI DI MARATONA DEL GUSTO CON ADUA VILLA

GLOBETROTTER 4 FRIENDS: DUE GIORNI DI MARATONA DEL GUSTO CON ADUA VILLA

Sabato 23 e domenica 24 maggio l’imprenditrice digitale e Sommelier darà voce alla vera Italia enogastronomica, con un palinsesto no-stop di appuntamenti, interviste e giochi tematici

Globetrotter 4 Friends niente di istituzionale, niente di incravattato. La maratona ideata da Globetrotter Gourmet e condotta da Adua Villa, in programma sabato 23 e domenica 24 maggio 2020 dalle 11.00 alle 21.00, racconterà l’Italia dell’enogastronomia e dell’accoglienza che reagisce in tutta la sua natura.
L’iniziativa prevede due giorni no-stop di contenuti che attingono al mondo del vino, dell’economia e della comunicazione trasmessi sulla web TV di Globetrotter Gourmet e sui canali social di Adua Villa. La programmazione si nutre delle testimonianze e narrazioni dei produttori, degli chef e si arricchisce con gli interventi di giornalisti, speaker radiofonici e sociologi che contribuiranno a misurare il polso della situazione sociale, politica ed economica che il Paese sta attraversando.
Il palinsesto prevede 4 rubriche tematiche che si alterneranno nella due giorni: Retro Etichetta pone al centro le storie dei produttori raccontate in prima persona, attraverso interviste, incontri, chiacchiere sul vino e su quanto sta accadendo in vigna e cantina. Si passa all’intrattenimento con Digital Label, un gioco tra produttore e consumatore mediato da Adua. Il cliente finale, infatti, degusta un’etichetta e procede con la sua personale valutazione ignaro del fatto che il produttore sia in ascolto, con reazioni tutte da scoprire. Vicini di casa, invece, è lo spazio dedicato al turismo fuori porta. Invita alla scoperta dei borghi a pochi chilometri da casa, dell’azienda vitivinicola nella campagna appena fuori l’area metropolitana, della caletta sul lago o sul fiume dove rigenerarsi nel fine settimana. Adua Villa si confronterà con le realtà dell’accoglienza e tutti gli attori dell’enoturismo che stanno elaborando nuove soluzioni e proposte turistiche adattate al periodo. Infine, Si starà meglio quando si starà meglio, il format che sogna un mondo sostenibile, smart, identitario: qui si presenteranno nuovi progetti e si darà voce ad iniziative che si occupano di chi è più in difficoltà in questo momento.
Adua coinvolgerà nel dibattito diversi attori dell’universo enogastronomico e vitivinicolo, tra cui produttori, istituzioni, giornalisti, uffici stampa e blogger. Sarà chiesto loro quali insegnamenti trarre da questo periodo e quali opportunità future in tema digital meritano di essere mantenute e coltivate, quali nuove possibilità per i mercati si prospettano, il tema della sostenibilità ambientale e molto altro.

Appuntamento a sabato 23 maggio dalle ore 11.00 sui seguenti canali:
IgTV: www.instagram.com/globetrottergourmet
Pagina Facebook Globetrotter 4 Friends: https://bit.ly/3cm9Czf
Pagina Facebook Adua Villa: www.facebook.com/aduavillaofficial
YouTube: www.youtube.com/channel/UCAI-OzvutzMTu58AimIsLWQ/featured

GlobetrotterTV, che sarà inaugurata con la maratona: tv.globetrottergourmet.it

NUOVA LINEA BIOLOGICA CANTINA TOLLO: OMAGGIO ALLA NATURA

NUOVA LINEA BIOLOGICA CANTINA TOLLO: OMAGGIO ALLA NATURA

A identificare i vini, certificati vegan e provenienti da vitigni autoctoni, cinque bioindicatori rappresentati in etichetta

Nasce la nuova Linea Biologica di Cantina Tollo: un omaggio alla natura con cinque vini prodotti soltanto con uve biologiche provenienti dai vigneti autoctoni dei soci della cooperativa. Cinque etichette che raccontano il territorio abruzzese e che si rivolgono a quei consumatori che prestano sempre più attenzione all’impatto dei loro comportamenti sull’ambiente, sempre più vigili e consapevoli delle loro scelte.
Ciò che contraddistingue le bottiglie di Montepulciano d’Abruzzo DOP, Trebbiano d’Abruzzo DOP, Cerasuolo d’Abruzzo DOP, Terre di Chieti IGP Pecorino e Terre di Chieti IGP Passerina sono le etichette, che riportano l’illustrazione di cinque bioindicatori: cinque insetti che, con le loro abitudini di vita, segnalano la buona qualità dell’aria e del suolo in cui vengono coltivati i vigneti.
“Cantina Tollo è da sempre impegnata nella salvaguardia e nella tutela dell’ambiente – afferma Tonino Verna, Presidente di Cantina Tollo – e con questa nuova linea ha voluto dare un tributo agli insetti che quotidianamente accompagnano l’attività dei nostri soci in vigna, e che li aiutano nella difesa del territorio. Oggi più che mai dobbiamo prestare attenzione ai segnali della terra, imparando ad ascoltarla e a rispettarla, producendo in maniera consapevole”.
I vini della nuova linea di Cantina Tollo sono inoltre certificati vegan: nessuna sostanza di derivazione animale viene utilizzata nell’intero ciclo di produzione. Anche il packaging delle bottiglie è ecosostenibile: la capsula è in materiale ecologico e senza pvc, le etichette sono in carta naturale con fibre riciclate e cotone, la scatola in cartone riciclato.
La Linea Biologica, destinata al canale Ho.Re.Ca, è disponibile sia in Italia che all’estero.


Pubblicità su questo blog
iCru
Direttore responsabile: Michele Bertuzzo
In redazione: Davide Cocco, Anna Sperotto, Giada Azzolin, Carlotta Faccio, Chiara Brunato, Marco Zanella, Irene Graziotto, Marta Xerra, Elena Scarso, Micaela Tussetto

CRU STUDIO ASSOCIATO

Viale Verona, 98
36100 Vicenza, Italia

Tel +39 0444 042110
Cell / Whatsapp +39 393 8168013

NEWSLETTER

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo Cru puoi iscriverti alla nostra newsletter, assolutamente aperiodica.
Per farlo clicca qui

Scrivici
Loading...