+39 0444 042110 info@studiocru.it

Ieri ho avuto l’onore di far parte della giuria della prima tappa del Circuito del Cocktail Consapevole. Organizzato dall’AIBES di Venezia e fortemente voluto dal suo nuovo fiduciario, Roberto Pellegrini, il circuito ha lo scopo di diffondere la cultura del bere in maniera ragionata e responsabile, pur non rinunciando al gusto, al piacere e, aggiungo io, alla socialità del bere in compagnia.
I cocktail in gara erano 20, realizzati da altrettanti Barmen, ed erano tutti accomunati dalla bassa alcolicità (massimo 13°) e dall’utilizzo, come ingrediente base, del nuovo prodotto del vulcanico Roberto Castagner, l’Aqua 21 (ne ho una bottiglia in frigo, a stasera la degustazione).
Alla fine, dopo due ore – faticose – di assaggi, la giuria ha decretato il vincitore, anzi i vincitori ex-equo: Giampaolo Brignan del Cafè Quadri di Venezia con il suo erotika08 e Cristiano Luciani dell’Hotel Gritti Palace di Venezia con il long drink emotion.
Mi ha particolarmente sorpreso, in senso positivo, l’uso, nel cocktail di Luciani, di una bevanda ormai non più alla moda, ma che a me ricorda molto le estati della mia infanzia: la Cedrata. Bella anche la spiegazione sull’uso del cavallo di battaglia della Tassoni da parte del bravo barman. L’idea del cocktail, mi ha infatti confidato, gli è venuta scavando nei ricordi: quando da piccolo andava al bar con il nonno le bevande ordinate erano sempre le stesse, ovvero una grappa e una cedrata. E nel cocktail ritroviamo proprio questi due elementi miscelati, in un gioco sottile fra emozioni ritrovate ed equilibrio gustativo.
Ieri, a parte i due vincitori del concorso, ha sicuramente vinto l’AIBES di Venezia, con una proposta assolutamente controcorrente, ma condivisibile: educare al bere consapevole. Trasmettere l’aspetto socializzante del bere in compagnia e del piacere nella degustazione di un buon cocktail, di un buon vino, di una buona birra o di un buon distillato. Tenendo d’occhio la salute e il rispetto delle norme del codice della strada, e rispondendo, con i fatti, alla demonizzazione dell’alcol tanto di moda di questi tempi. Il pubblico ha dimostrato di gradire molto l’iniziativa, tanto da consumare più di mille cocktail consapevoli nel giro di due ore.
Il Circuito del Cocktail Consapevole continuerà a Bibione, in piazza Fontana, il 2 settembre, per poi proseguire al Caffè Pedrocchi a Padova il 9 settembre, e concludersi in una convention all’Hotel Gritti Palace di Venezia il 7 ottobre.

Per chi da casa volesse emulare i due vincitori, riporto di seguito gli ingredienti dei due cocktail:

erotika08
cl. 1,0 Grey Goose Orange
cl. 1,0 Aqua 21
cl. 2,0 Aperol
cl. 1,5 Frullato di fragole
cl. 0,5 Succo di lime
cl. 0,5 Zucchero liquido
frutto della passione, carota e fiori eduli

emotion
cl. 3,0 Midori
cl. 1,5 Aqua 21
cl. 1,5 Sambuca Averna, anice stellato e agrumi
cl. 6,0 cedrata
Lime e menta pestata – menta e fiori commestibili

Nella foto, di Roberto Gasparin, i due vincitori: a sinistra Giampaolo Brignan, a destra Cristiano Luciani.

Scrivici
Loading...