+39 0444 042110 info@studiocru.it

Nel web si comunica, chi con i social network, chi con i blog, chi con un sito.
E poi c’è chi sceglie di comunicare creando arte digitale. Rafaël Rozendaal è uno di questi. Un’artista olandese che mi ha fatto conoscere Alessio, un amico.
La sua arte si riassume così: ogni opera è un sito internet, il nome dell’opera è il dominio del sito.
Le opere sono in vendita, l’acquirente firma un contratto di acquisto e il dominio/opera diventa suo.
Quello che più mi piace è l’idea democratica del web che Rafaël Rozendaal ha declinato alla sua arte: l’opera deve rimanere pubblica. E così tutti possono fruire delle sue creazioni digitali senza pagare un biglietto.
Rafael Rozendaal espone e crea dal 2001. Il suo sito è arrivato a quota 20 milioni di viste all’anno (fonte: Google Analytics). Il museo più visitato al mondo è il Louvre con 8,3 milioni di visitatori all’anno.
Rozendaal ama il cibo, su sua confessione. Basta guardare il suo profilo twitter, scrive ogni cosa che mangia (dieta alquanto discutibile).
A me diverte molto la sua gelatina. Per interagire con la sua arte cliccare qui.
Think digitally, act physically.

Scrivici
Loading...